Vray Multipass Manager: il Multipass Node

By 18 settembre 2015Tutorial

Il Multipass Manager di Vray for c4d, che è stato implementato se non ricordo male dalla versione 1.8 in poi, quindi già da tempo ormai, è quella parte dei settaggi di render dedicata ai Passes dei render che facciamo.

Un passetto indietro, cos’è un Render Pass? I render pass, sono quei canali, o livelli, o immagini che vengono calcolati automaticamente dal motore di render, nella stessa fase di render, e servono a dividere effetti o parti di render perchè questi vengano aggiunti, migliorati o comunque lavorati in post-produzione, ad esempio in Photoshop o After Effects.

In questo post non mi dilungo sull’utilizzo del Multipass, che magari tratterò in un altro tutorial più approfondito, ma, dato la scarsità di informazioni a riguardo sul web, volevo considerare i parametri di Multipass Node.

Richiamando la finestra V-Ray Multipass Manager, dal menù Plugin – VrayBridge, appare davanti a noi un elenco blu di canali attivabili e personalizzabili.

Finestra Vray Multipass Manager

Aggiungendo a questi canali quello che vogliamo separare dal render, quindi richiamandoli dal menù Render Elements, questi vengono inseriti sotto la propria categoria di Passes (oltretutto cisascuno di questi canali è possibile rinominarli come preferiamo per una gestione più semplice dei passes).

Selezionando un qualsiasi pass, ecco che sulla destra appaiono i settaggi per quel singolo pass: il MultiPass Node.

Quasi sempre il MultiPass Node presenta 3 voci: Apply Color Mapping, Consider For Antialiasing e Filtering.

MuliPass Node settings

E’ bene sapere che alcuni pass che vengono aggiunti possono aumentare anche considerevolmente i tempi di render, ad esempio i passes che sono molto influenzati dalle suddivisioni, che come sappiamo in vray sono un dettaglio da non trascurare in fase di settaggio render. Detto questo andiamo a vedere nello specifico cosa fanno queste 3 voce del MultiPass Node.

Apply Color Mapping: semplicemente come dice il nome di questo parametro, l’immagine di questo pass verrà renderizzata applicando la mappatura colore di vray. Di default il parametro è attivo, il che vuol dire che l’immagine sarà probabilmente ben calibrata dal punto di vista dei chiaro/scuri, non ci saranno zone estremamente bruciate. Questo è un bene se si sta calcolando un canale di Specular ad esempio, piuttosto che di GI, lighting o Shadow, etc… Ma se invece avessimo bisogno di un Material ID (che è quel pass che divide l’immagine in tanti colori quanti materiali sono presenti nella scena a cui è stato applicato un colore di ID) avremmo la necessita di avere un immagine di colori forti e che non vengono influenzati da una mappatura colore che invece farebbe tendere tutto al “grigio”

Consider For Antialiasing: questo parametro aggiunge al calcolo del pass i settaggi di Antialiasing. Di default questo parametro non è attivo. Se viene attivato, quasi sicuramente, migliora la qualità del pass, quindi se viene spuntato per un canale che richiede una pulizia maggiore (come ad esempio un passaggio di Ambient Occlusion di Vray) probabilmente ne vale la pena, anche se, come consiglio personale eviterei di utilizzarlo, poiché si tratta di un pass che probabilmente in fase di post produzione verrà utilizzato in parte o comunque aggiunto o sottratto ad un immagine renderizzata, questo perchè aumenta sensibilmente i tempi di render, secondo le prove che ho fatto di circa il 15-20% in più.

Filtering: la voce filtering invece, migliora i bordi delle mesh. Di default questo parametro è attivo ed è bene lasciarlo così come lo si trova, benché anch’esso aumenta i tempi di poco, è necessario perchè i bordi degli oggetti nei pass siano ben definiti e non seghettati.

Come dicevo, la maggior parte dei passes che si possono aggiungere hanno queste 3 voci a completare i propri settaggi, a differenza di alcuni passes come Z-Depth, Matte Shadow, Refraction e Reflection Filter, Bump Normals, Normals, Point Position, Coverage e Velocity, che invece hanno impostazioni dedicate esclusivamente alla loro funzione.

Questo post non vuole essere un vero e proprio tutorial, ma più un approfondimento di questa parte del Vray Multipass Manager, che spero possa essere utile ed, ovviamente, qualsiasi dubbio o parere è possibile lasciarlo nei commenti qui sotto.

Grazie, alla prossima!

Join the discussion One Comment

  • Roberto Senatore ha detto:

    Ciao Simone,

    non riesco ad attivare “Material ID” sul Vray Multipass Manager, nel senso che non lo visualizzo tra le opzioni sotto “Render Elements”.

    Ringraziandoti anticipatamente, porgo distinti saluti.

    Roberto Senatore

Leave a Reply